Passa alle informazioni sul prodotto
  • CHEILANTE - MANZONI BIANCO - GEMITO VINI ONLINE
  • CHEILANTE - MANZONI BIANCO - GEMITO VINI ONLINE
  • CHEILANTE - MANZONI BIANCO - GEMITO VINI ONLINE
  • CHEILANTE - MANZONI BIANCO - GEMITO VINI ONLINE
1 di 4

SANTERNO

CHEILANTE- Manzoni Bianco Rubicone I.G.T. 2018

Prezzo di listino
€51,00
Prezzo di listino
€66,00
Prezzo di vendita
€51,00
N° bottiglie

Collapsible tab

CHEILANTE- Manzoni Bianco Rubicone I.G.T. 2018

CHEILANTE- Manzoni Bianco Rubicone I.G.T.  2018 

Frutto dell'incrocio tra Rielsling Renano e Pinot Bianco, il vitigno Mazoni Bianco nasce nel Triveneto per espandersi per presto i tutta la Pensola. Cheilante offre un esempio di declinazione romagnola di questo singolare vitigno, coniugandone la finezza ad un ricco profilo aromatico fortemente influenzato dalle caratteristiche geologiche della valle del Santerno. Intenso e complesso, Cheilante combina frizzanti note floreali a succose suggestioni tropicali, mentre la spiccata freschezza bilancia alla perfezione l'importante spalla alcolica

vino biancoVINI AUTOCTONI

gradazione alcolica gemitoGRADI: 14°

cantina gemito CANTINA: SANTERNO

Comune di provenienzaComune di provenienza
Vitigno Vitigno 100% Incrocio Manzoni Bianco 6.0.13
Denominazione Denominazione Manzoni Bianco Rubicone I.G.P
Tipo di terreno Tipo di terreno Medio impasto
Esposizione Esposizione
Epoca di vendemmia Epoca di vendemmia

uve raccolte nella seconda decade di ottobre.

Anno dei vigneti Anno dei vigneti
VinificazioneVinificazione

Pre macerazione a 5°C per 24 ore; fermentazione a temperatura controllata (13°C) per mantenere e sviluppare al massimo il corredo aromatico

Affinamento Affinamento

Sur lies in vasche di acciaio.

Abbinamenti Abbinamenti

Si abbina con eleganza a crudi di pesce, frutti di mare, crostacei, ma anche a carni delicate (agnello) e formaggi breve o media stagionatura.

Temperatura servizioTemperatura servizio:

10-12° C 

CONSERVAZIONE VINO Conservazione Conservare in luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce.
Premi e riconoscimentiPremi e riconoscimenti

Berliner Wine Trophy 2018

Gold

Tribuno di Romagna 2018

Diploma di Merito

Asia Wine Trophy 2018

Gold 

Luca Maroni 2019

88/100

 Veronelli 2019

84/100 

AWC Vienna 2019

Silver

Luca Maroni 2020

92/100 

E-R da Bere 2020

6/6

Note di degustazione

Tra il 1924 e il 1935, presso la Scuola enologica di Conegliano, il professor Luigi Manzoni inaugurò, primo in Italia, una intensa attività di sperimentazione sulla vite con l’intento di ottenere “un vino ad uva bianca e a uva nera che potesse sostituirsi con vantaggio alle varietà sino a quel momento coltivate”. Da tali studi risultarono numerosi Incroci, frutto della combinazioni di diverse varietà, tra i quali, appunti, il cosiddetto Incrocio Manzoni 6.0.13, altrimenti detto Manzoni Bianco.

Figlio dell’unione tra Riesling e Pinot Bianco, esso conobbe ben presto grande fortuna grazie alle preziose caratteristiche ereditate dai suoi genitori botanici: oltre ad una grande adattabilità, che ne consentiva un efficace impianto su diverse tipologie di terreno, l’Incrocio Manzoni 6.0.13 mostrò da subito anche una importante resistenza alle più temute avversità fitosanitarie, prime tra tutte la botrite e il mal dell’esca.

Sebbene nato in Veneto, il Manzoni Bianco possiede quindi nel propri geni (letteralmente) la vocazione alla ricerca di sempre nuove declinazioni territoriali, per tradursi in versioni tanto simili quanto profondamente originali.

Un coro variegato, gioioso, nel quale i diversi terroir stimolano la fantasia del produttori per valorizzare al meglio le meravigliose caratteristiche di questo vitigno e che da oggi, con Cheilante, si arricchisce di una nuova voce.

La Valle del Santerno, con le sue speciali caratteristiche pedo-climatiche, offre infatti al Manzoni Bianco un prezioso palcoscenico sul quale risplendere: traendo corpo dalla terra e affinando il proprio profilo aromatico grazie al microclima della valle, ciò che ne deriva è un vino dalla grande personalità, ben strutturato e con una eccezionale intensità sia minerale che alcolica.

Da servirsi preferibilmente fresco (10-12°C), si abbina alla perfezione a crudi di pesce, frutti di mare, crostacei, ma anche a carni delicate (agnello) e formaggi breve o media stagionatura.

LEGGI ANCHE

Il vino del Mese: Manzoni Bianco I.G.P. 2018 "Cheilante"

"Emilia-Romagna da Bere 2020"

.

DOWNLOAD GEMITO SCHEDASCHEDA TECNICA 

Customer Reviews

No reviews yet
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)
0%
(0)